Consapevolezze

Standard

E’ quasi un anno che ho abbandonato del tutto quella che era la mia passione. Fra due settimane ci sarà il saggio di fine anno accademico e la mia ex insegnante vuole assolutamente che ci vada.

Non capisco come qualcosa che ho amato più della mia stessa vita e per cui mi sono sacrificata per 16 anni sia diventata il mio peggiore incubo.

Non capisco come faccia la gente a non capire che se ballare mi faceva sentire libera, ora mi farebbe sentire in gabbia.

Non capisco come io sia riuscita ad abbandonare qualcosa dopo esserci praticamente cresciuta. Forse perché il dolore che provavo era diventato così forte da lacerarmi l’anima o forse perché semplicemente ho preferito arrendermi.

Non capisco perché, di solito, io sono una che lotta con le unghie e con i denti per ottenere quello che sogna, ma adesso sembra che le unghie mi si spezzino ogni volta che ci provi.

Non capisco perché continuo a star male anche dopo un anno e soprattutto non capisco perché, nonostante tutto, continua a rimanere ancora tutta la mia vita.

Non posso cancellare i miei ultimi 16 anni passati in quella sala e su quella sbarra, testimone dei miei successi e dei miei insuccessi. Non posso cancellare neanche quei secondi che mi hanno rovinato l’esistenza però.

Non posso cancellare il giorno in cui il mio sogno ha smesso di diventare realtà e si è rifugiato per sempre nell’angolo più remoto del cassetto.

Annunci

Informazioni su therealme

Sono una sognatrice in continua ricerca del suo posto nel mondo. A volte fantastico pensando a come si troverebbero i personaggi dei miei libri preferiti nella realtà di oggi e li vedo tremendamente impacciati. Forse perché è come mi sento io nella vita, tremendamente impacciata. Non giudico mai un libro dalla copertina, un involucro esteticamente perfetto può rivelare sorprese poco piacevoli, ma per fortuna esistono delle eccezioni, le classiche sfumature che ti salvano da una visione del mondo prettamente negativa e piena di stereotipi. Non esiste soltanto il bianco e il nero, è inutile girarci intorno, ma un’infinita gradazione di grigi che ti permette di osservare la vita con gli occhi limpidi e puri di un bambino. Cercare di andare oltre quello che si vede non vuol dire cercare e trovare del buono in tutte le persone, significa soltanto non limitarsi alle apparenze, ma scavare a fondo in cerca della verità, evitando di basarsi su preconcetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...