Prime impressioni

Standard

Le prime impressioni rappresentano tutto ciò che ci fa decidere se conoscere più o meno approfonditamente una persona. Possono soddisfare le nostre aspettative oppure rivelarsi l’esatto opposto di quello che ci eravamo immaginati. Possono far iniziare una relazione o non farla incominciare mai.Possono essere un terribile deterrente o un ottimo punto di partenza. E il bello è proprio questo: fidarsi del proprio istinto o lasciar decidere il caso.

Se tutti i miei amici si fossero fidati della prima impressione, a quest’ora mi ritroverei a fare l’eremita su di una piccola e sconosciuta vetta alpina. Dall’esterno mi vedono tutti come la classica bella ragazza snob, inarrivabile, che squadra tutti dall’alto in basso e senza un minimo di interesse nell’intrattenere relazioni umane. Dall’esterno sono la tipica ragazza con cui io mi sentirei fortemente a disagio a parlare. La tipica ragazza che eviterei come la peste.
Non ho mai capito il perché appaia in questo modo ad un occhio sconosciuto. Mi sento sempre così terribilmente impacciata, quasi da fare concorrenza a Bridget Jones, che tutto mi sarei aspettata meno che apparissi snob, inarrivabile e persino bella. Forse tutto questo lo devo ai 16 anni di danza classica che mi hanno dato un portamento non del tutto comune quando cammino per strada o, semplicemente, al fatto che sono miope e devo squadrare da capo a piedi una persona prima di riconoscerla. Non lo so, so soltanto che la prima impressione che dò non è proprio delle migliori.
Per fortuna, chi ha voluto veramente conoscermi ha capito subito che sono la persona più alla mano del mondo e che se me ne sto sulle mie non è perché non voglia mischiarmi con il genere umano, ma semplicemente perché mi sento sempre inadeguata in ogni situazione. D’altronde le persone timide passano sempre per quelle che se la tirano un po’ e la cosa è parecchio amareggiante.

Il primo giorno che io e la mia ragazza ci siamo conosciute, quasi dieci anni fa, ci scrutavamo da lontano. Io osservavo attentamente i suoi comportamenti e i suoi modi di fare, lei cercava di carpire informazioni usando il suo sesto senso.  Io, ai suoi occhi, sembravo una di quelle signorine altolocate appena uscite dalla prima di un film, lei, ai miei, appariva come una musona incallita, stufa di dover interagire con persone prive di empatia.
Non avrei mai pensato che saremmo state compatibili in futuro. La vedevo così diversa dal mio ideale di persona, mentre invece era così uguale da farmi innamorare.
Ah, le prime impressioni che bei tranelli che ci tirano. E pensare che adesso lei mi fa di quei sorrisi, capaci di sciogliermi il cuore e ridurlo in poltiglia. E a me ancora scendono le lacrime la mattina quando la vedo accanto a me. Mi ha scelto nonostante tutto, mi ha scelto nonostante tutti.

Spesso le prime impressioni sono una maschera che ci aiuta a nascondere la nostra vera essenza. Ci crogioliamo nell’apparire in un determinato modo pur di non farci riconoscere ed amare. Ma l’amore non conosce barriere e riuscirà a buttare giù anche quella, basta soltanto trovare qualcuno disposto ad andare oltre.

Annunci

Informazioni su therealme

Sono una sognatrice in continua ricerca del suo posto nel mondo. A volte fantastico pensando a come si troverebbero i personaggi dei miei libri preferiti nella realtà di oggi e li vedo tremendamente impacciati. Forse perché è come mi sento io nella vita, tremendamente impacciata. Non giudico mai un libro dalla copertina, un involucro esteticamente perfetto può rivelare sorprese poco piacevoli, ma per fortuna esistono delle eccezioni, le classiche sfumature che ti salvano da una visione del mondo prettamente negativa e piena di stereotipi. Non esiste soltanto il bianco e il nero, è inutile girarci intorno, ma un’infinita gradazione di grigi che ti permette di osservare la vita con gli occhi limpidi e puri di un bambino. Cercare di andare oltre quello che si vede non vuol dire cercare e trovare del buono in tutte le persone, significa soltanto non limitarsi alle apparenze, ma scavare a fondo in cerca della verità, evitando di basarsi su preconcetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...